• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
131416171819
202122232426
27282930   

GIORNATA CALASANZIANA

Novembre
Sabato
25
GIORNATA CALASANZIANA Preghiera per le Vocazioni

Mons Domenico D'Ambrosio
Arcivescovo di Lecce

mette i sigilli della Diocesi alla

 

URNA di 

SAN POMPILIO MARIA PIRROTTI

 

 

     Nel corso di una cerimonia tanto semplice quanto intensa e partecipata, l’arcivescovo di Lecce, monsignor Domenico D’Ambrosio, lunedì scorso ha apposto i sigilli alla nuova urna contenente le spoglie mortali del nostro San Pompilio, realizzata nel 2016 dall’Istituto Beato Angelico di Milano. Al rito erano presenti, oltre a numerosi fedeli, il rettore dell’Istituto Calasanzio, padre Roberto Innamorati, insieme con la comunità dei padri, il sindaco di Campi Salentina, Egidio Zacheo, ed il comandante della Stazione dei Carabinieri di Campi, maresciallo Salvatore Leo. Mentre tutti i presenti intonavano un canto di lode al nostro venerato Santo, monsignor D’Ambrosio ha ufficialmente e formalmente sigillato la teca, applicando quattro piombi recanti il marchio della Chiesa di Lecce. Al termine dell’operazione di chiusura è stato firmato il relativo verbale da parte dello stesso arcivescovo, del sindaco Zacheo, di padre Innamorati, e di don Riccardo Calabrese, in rappresentanza del clero campiota.     

     "Ci tenevo in maniera particolare ad apporre i sigilli a questa teca - queste le parole di monsignor D’Ambrosio - perché sugella il mio legame con San Pompilio. Questo è infatti uno degli ultimi atti che compio come arcivescovo della Diocesi di Lecce (D’Ambrosio lascerà il suo incarico ad inizio di dicembre per raggiunti limiti di età, sostituito da Michele Seccia, attuale vescovo di Teramo-Atri), ed è certamente suggestivo averlo realizzato proprio per San Pompilio, una figura a me tanto cara per vari motivi. Innanzitutto abbiamo lo stesso nome, San Pompilio infatti era stato battezzato come Domenico, ed il nome di Pompilo lo assunse quando entrò a far parte dell’ordine degli Scolopi, ma soprattutto perché io, da studente, nel seminario diocesano di Manfredonia, guardavo con ammirazione la sua immagine raffigurata in un quadro affisso nei corridoi dell’istituto, visto che lui, nel suo lungo peregrinare, aveva toccato anche la città garganica, divenendo anche lì un punto di riferimento imprescindibile come sacerdote e come educatore".

     "Con questo atto ufficiale per me si è dunque chiuso un cerchio -ha aggiunto l’arcivescovo di Lecce nel suo breve discorso- nel nome di San Pompilio. Rimarrà sempre nel mio cuore, con la sua straordinaria santità e la sua infinita misericordia".

 

      

 

      

 

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • All
  • News
  • Default
  • Date
load more / hold SHIFT key to load all load all
  • Default
  • Date
load more / hold SHIFT key to load all load all
  • LETTERE del Calasanzio on line
  • LETTERE di S. Pompilio on line
  • Monumento
  • Vieni e Vedi ....
  • LINK Utili
 

LETTERE del Calasanzio 
on line

   http://scripta.scolopi.net

Read More

LETTERE di S. Pompilio 
on line

   http://scripta.scolopi.net/pompilio/

Read More
 
     

MONUMENTO A SAN POMPILIO

 Campi Salentina

Read More
   

Animatore Vocazionale:

        Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   

Read More